Chiamaci !

041 954085

Espletamento pratica I.S.P.E.S.L. Per i generatori di calore alimentati da combustibile solido, liquido, gassoso o per impianti centrali di riscaldamento utilizzanti acqua calda aventi potenzialità globale dei focolai superiore a 30.000 kcal/h, (35 kW) prima che venga iniziata la costruzione o la modifica dell' impianto deve essere presentata una denuncia all'ISPESL a cura dell'installatore, il quale deve avvalersi della collaborazione di un termo tecnico.
In tale dichiarazione devono essere indicati i dati di identificazione dell'impianto e del luogo di installazione.
Tale domanda deve essere inviata all' ISPESL quando:

1. si installa un nuovo impianto,
2. si modificano i dispositivi di sicurezza e di protezione,
3. si procede a sostituzione o modifica comportante aumento della potenzialità nominale o una variazione della pressione di targa.

In tutti e tre i casi, insieme alla denuncia, l'installatore deve presentare il progetto e una relazione tecnica, completa di allegati, predisposti e firmati da un professionista abilitato.
Denuncia, progetto e relativi allegati devono essere inviati all' ISPESL competente per territorio con raccomandata con ricevuta di ritorno. In questo modo l’installatore e l’utente sono a posto con quanto dispone la legge.
In seguito, l'ISPESL dovrebbe esaminare la pratica e comunicarne l'esito, provvedendo altresì all'omologazione dell'impianto. Gli impianti centralizzati così denunciati e installati in edifici condominiali per i quali esiste l'obbligo di nomina dell' Amministratore (più di quattro condomini), oppure aventi potenzialità globale dei focolai superiore a 100.000 kcal/h, ogni cinque anni devono essere sottoposti ad una verifica dello stato di efficienza dei dispositivi di sicurezza, di protezione e di controllo. Il libretto matricolare con i verbali relativi agli accertamenti ed alle verifiche eseguite deve essere conservato dall'utente.

Contattaci

Email:
Oggetto:
Messagggio:
Quanti occhi ha normalmente una persona ?